Appalti pubblici: decreto sul versamento a CONSIP di una commissione da parte delle imprese aggiudicatarie degli appalti

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 8 del 10 gennaio 2013 il decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 23 novembre 2012, "Norme di attuazione dell'articolo 1, comma 453, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, come sostituito dall'art. 11, comma 11, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15  luglio  2011, n. 111, in tema di meccanismi di remunerazione sugli acquisti" (allegato). 

Il decreto, in attuazione dell’articolo 1, comma 453 della legge n. 296 del 2006 (legge finanziaria 2007), prevede il versamento obbligatorio a favore di CONSIP S.p.a., di una commissione non superiore all’1,50% del fatturato realizzato, da parte delle imprese aggiudicatarie degli appalti, finalizzato alla parziale copertura dei costi di funzionamento di tale struttura, di cui il Ministero dell’economia è l’unico azionista. La commissione è calcolata sul valore, al netto di IVA, del fatturato  realizzato, con riferimento agli acquisti effettuati dalle pubbliche amministrazioni e dagli altri soggetti  legittimati ai sensi della normativa vigente, risultante dalla rendicontazione delle fatture.

Sono previsti meccanismi di riscossione coatta in caso di inadempienza.

La misura aggrava ulteriormente la situazione delle imprese appaltatrici, già duramente provate dalla pratica dei ritardati pagamenti, in quanto il decreto obbliga, di fatto, l’imprenditore privato a farsi carico anche delle spese per i servizi di consulenza a favore della Pubblica Amministrazione.

 

 

 

 

 

   Anitec-Assinform
   Associazione Italiana per l’Information and Communication Technology (ICT)
   P.IVA: 10053550967 C.F.: 10053550967

|   Powered by Kali, Corporate CMS