Internet of Things for Everything – All’Expo la norma si fa attiva e incontra il business

 

 

Abitazioni orchestrate da sofisticati impianti domotici, wearable device, città monitorate costantemente da “cervelli” informatici sono i prodotti più sorprendenti della crescente trasformazione ‘smart’ degli oggetti della nuova frontiera tecnologica, meglio conosciuta ome Internet of Things, destinata a cambiare il volto dell’economia digitale del prossimo decennio.

Premesso che l’enorme mole di dati dei dispositivi connessi viaggerà in cloud, quali sono le sfide normative che si prospettano per le aziende e per gli utenti? E quali gli strumenti per trasformarle in opportunità di business innovativo?

Dopo la rivoluzione del cloud, che ha segnato una svolta epocale tale da cambiare il volto del mercato IT, aziende e consumatori si trovano di fronte ad un’ulteriore evoluzione del mercato rappresentata dall’Internet delle Cose. Un nuovo ecosistema che indurrà le imprese a cambiare pelle, ad adottare nuovi paradigmi nell’uso dell’IT basati su un approccio integrato, una visione estesa dei processi orientata alla governance dei sistemi.

Estrema dinamicità sul mercato, ottimizzazione e un significativo risparmio sui costi di gestione sono solo alcuni dei vantaggi prospettati. Ma tali traguardi possono essere raggiunti solo se supportati da una solida struttura interna, dove reparti IT e modelli di business dialogano costantemente tra loro per creare processi quanto più possibili armonici e standardizzati.

I dati esaltano il potenziale di mercato dell’Internet of Everything, ma evidenziano debolezze che, nel nostro Pese, possono ritardare lo sviluppo del comparto. Carenze a livello istituzionale (quadro normativo compreso), produttivo e strutturale. E’ davvero così? Gli incubatori e investitori italiani scommettono al rialzo? Il premio potrebbe essere un aumento del Pil che si avvicini al +2,3% stimato in Usa entro il 2030.

Colin & Partners, in collaborazione con Assinform, insieme ai protagonisti del settore, ne parlerà il prossimo 1 Luglio, all’evento “Internet of Things for Everything – All’Expo la norma si fa attiva e incontra il business”, organizzato nella cornice d’eccezione di Expo Milano nell’ambito della #DigitalWWW.eek che accompagnerà prima e dopo la Convention Assinform del 2 luglio.

Lo straordinario palcoscenico offerto dalla manifestazione offrirà un terreno di incontro e confronto ideale per costruire – insieme ad esponenti di rilievo in ambito finanziario, produttivo, Smart Home e Smart City – una panoramica a 360 gradi sull’universo dell’Internet delle Cose, dove l’aspetto normativo assume un ruolo di primo piano nel creare nuovi modelli di valore.

Le tematiche affrontate riguarderanno:

  • Internet of Things: l’evoluzione della Rete;
  • IoT: Dall’attuale Codice a tutela dei dati al Privacy by design;
  • Dati in cloud e sicurezza informatica: overview;
  • Declinazioni dell’Internet of Things: dalla domotica alle smart city passando per la wearable technology e il supermercato del Futuro. Investimenti: il punto di vista di un Venture Capital
  • Start-up: chi già scommette sull’Internet of Everything

A breve renderemo nota l’agenda degli interventi.

Per maggiori informazioni scrivere a: comunicazione@consulentelegaleinformatico.it

ASSINFORM Associazione italiana per l'Information Technology | CF: 97383050156 ©2012 All rights reserved. E-mail     Seguici su: Youtube Linkedin Twitter Facebook 

Perchè registrarsi al sito